L’Internet delle cose è una evoluzione della Rete: gli oggetti (le “cose”) comunicano dati su se stessi e accedono ad informazioni aggregate.
L’orologio ti avvisa in caso di traffico, i vasetti delle medicine ti avvisano se ti dimentichi di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete.

Sviluppo progetti ad hoc per interconnessione di sensistica

Progettiamo e sviluppiamo sensistica specializzata, utilizzando infrastrutture quali Zigbee, Bluetooth Low Energy, Near Field Communication, Wi-Fi e RFID.

I campi di impiego possono essere Media, Manufacturing, Medical e Healthcare, Consumer Application, Energy Management, P.A. ecc.

La sensoristica può essere:

  • Dispositivi – connessi in rete – in grado di rilevare dati e in grado di comunicare i dati
  • Dispositivi – connessi in rete – in grado di rilevare più tipologie di dati e di trasferire questi dati
  • Dispositivi – connessi in rete – in grado di effettuare un primissimo livello di elaborazione (selezione) dei dati a livello locale per trasferire solo i dati che corrispondono a determinati requisiti
  • Dispositivi – connessi in rete – in grado di raccogliere dati, effettuare un primo livello di selezione e di effettuare azioni in funzione di indicazioni ricevute
  • Dispositivi – connessi in rete – in grado di rilevare dati, di selezionarli, di trasmettere solo quelli necessari al progetti nel quale sono coinvolti, di effettuare azioni sulla base delle indicazioni ricevute e di effettuare azioni in funzione di una capacità elaborativa locale